Partito Popolare Democratico e Generazione Giovani - Sezione di Lugano - ©2016

Visitatore numero

Please reload

Post recenti

Anziani una risorsa imprescindibile

March 23, 2019

 

 

Comunemente, si sente dire che dopo i 50 anni di vita si è persa un’occasione professionale

perché si è troppo vecchi per vedersi reintegrati in un nuovo organico, la fanno così da padrona i costi sociali maggiorati a spese delle imprese, la mentalità Self-made man imperante che identifica il successo in buona parte con la rapida ascesa dello stesso, il diniego per tutto ciò che è ancorato al passato e la concomitanza con il veloce Turn Over.

 

Se questo purtroppo rappresenta un trend per gli "anta", in maniera analoga e successiva cosa dire allora delle persone più anziane che si avvicinano e superano la famosa fase della terza età? Sono irrilevanti e da buttare via?

 

Niente affatto; e qui parte la mia testimonianza: Lavoravo e tuttora lavoro con i membri della commissione di quartiere in quel di Pregassona, abbiamo nell’arco di questi 2 anni cercato di coinvolgere la popolazione in manifestazioni e attività per creare una rete sociale forte che includa tutti indistintamente, sia capace di migliorare la vivibilità del quartiere e creare ambiente.

Inizialmente abbiamo cercato per i nostri lavori riscontro nei giovani, quello che si pensa sia per antonomasia la linfa vitale e prestante della nostra società, ma invano, purtroppo erano tutti abbastanza occupati e poco inclini ad aiutarci nei nostri progetti ed è così che abbiamo inizialmente chiesto aiuto a chi nelle feste di quartiere era sempre presente, ossia: l’associazione anziani, ed è stata un’autentica fortuna.

Fin dalla prima occasione nell’averli visti partecipi alla Manifestazione musicale in quel di Probello, dove per altro hanno avuto modo di servire alla popolazione un ricco buffet preparato a “mano”, passando per altri appuntamenti dove per presenza e per lavoro si sono largamente distinti per tenacia, entusiasmo, ilarità, gioia della vita, senza il quale avremmo potuto proporre ben poco con le nostre uniche forze (quelle della commissione di quartiere),

formando un collante con la società che si è ben visto alla loro festa per i 40 anni dell’associazioni anziani di Pregassona.

Mi son dovuto ricredere, io che pur avendo avuto dei nonni adorabili, ho sempre però inteso (immagine mentale) l'anziano come un vecchietto accasciato, che si trascina ricurvo appoggiato a un bastone, la faccia rugosa e "lunga" di chi ormai nulla ha da dire o fare,

insomma una distorsione cognitiva che non dà giusta causa a chi come loro ha molto da dare.

Ricordo ancora bene, quando: Ad una grigliata di paese, dopo la preparazione, la cena e la sistemazione vista l’ora tarda (era l’una di notte) mi giro verso Claudio ed un suo amico, “due anziani del paese ottantenni che hanno contribuito a preparare l’evento” e gli dico: Bene, sono stanco ho finito di sistemare e ora vado a casa.                                                                                                                       

Lui che era in ballo da più di 13 ore, si girò mi guardo scuro in volto e disse: Luca indüa ta vet, a ghe amo da finì da netà la griglia da la carna.

Feci un sospiro di sollievo lo guardai timidamente e lo aiutai a pulire, era sicuro come l’oro, i miei 41 anni non potevano competere con la sua/loro “datata” forza di volontà. 

Posso azzardarmi ad affermare con certezza che gli anziani costituiscono un pilastro della nostra società, loro d’altronde hanno vissuto in epoche diverse e non sempre in privilegiate condizioni, conoscono e portano avanti un vissuto che è ricco e deve essere tramandato ai posteri, la vera cultura territoriale sono loro, questo in una società sempre più individualista dove la famiglia si denuclearizza e tutti perdiamo sempre più le nostre coordinate famigliari e di valori, grazie a loro quindi potremmo riappropriarci di quelle fondamentali Life Skills che si sono perse nella famiglia moderna.

L’andamento demografico nella popolazione anziana è inequivocabile non rappresenta solo una minaccia al Welfare ma anche e soprattutto una risorsa a cui attingere,

noi d'altronde come membri della comunità di “attingere” a loro lo faremo anche in futuro, fatelo anche voi e in ogni ambito, ne avete tutto da guadagnarci.

 

Luca Campana, candidato al Gran Consiglio per il PPD.  

 

Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag