Partito Popolare Democratico e Generazione Giovani - Sezione di Lugano - ©2016

Visitatore numero

Consulta comodamente qua sotto il nostro programma o scaricalo sul tuo computer cliccando qui a lato 

 

PROGRAMMA DI LEGISLATURA 2016 - 2020

 

La nostra Città - per svilupparsi e crescere a misura d’uomo - ha bisogno dell’apporto di tutti, nell’interesse dei Cittadini e della società. Il nostro ne è quello di conservare il bello, migliorare quello che non funziona, innovare dove necessario, sempre nel rispetto di un equilibrio armonico tra economia, ambiente e società.

 

Nell’ottica di una Lugano “del domani” di seguito sono elencati, suddivisi per temi, gli argomenti ed i progetti che abbiamo per Lugano e che ci impegneremo a sostenere per fare...

 

... #UNPASSOAVANTI nella creazione di nuove opportunità di lavoro, per le famiglie, per i giovani, per le donne!

 

... #UNPASSOAVANTI verso una mobilità più efficiente, attraverso una piani cazione del territorio adeguata ed attenta all’ambiente!

 

... #UNPASSOAVANTI nel proporre un’offerta turistica, artistica e culturale di qualità, affnché Lugano diventi un punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale!

 

 

 

FAMIGLIA - ANZIANI - FORMAZIONE/LAVORO

 

  • Sostenere i giovani nella ricerca del primo impiego, sia all’interno dei servizi amministrativi della Città, sia sensibilizzando gli imprenditori.

  • Aiutare le persone che sono disoccupate e che hanno difficoltà a trovare un nuovo posto di lavoro.

  • Facilitare l’inserimento dei ragazzi portatori di handicap nelle scuole comunali.

  • Favorire l’istituzione di strutture di accoglienza per bimbi e ragazzi in età scolastica.

  • Garantire l’integrazione degli anziani nel tessuto sociale, segnatamente promuovendo centri ricreativi per persone sole.

  • Potenziare il servizio a domicilio, per favorire la permanenza degli anziani a casa propria.

  • Favorire la conciliabilità lavoro - famiglia nell’amministrazione pubblica offrendo posti a tempo parziale.

  • Garantire la parità salariale uomo - donna nell’amministrazione pubblica.

  • Presentare progetti di sostegno per gli imprenditori e creare una piattaforma per mettere in rete gli imprenditori, anche nel contesto di una politica retributiva di qualità.

  • Sfruttare le opportunità interessanti in periferia, creando le condizioni per instaurare nuove attività, ad esempio nel settore primario.

  • Favorire, attraverso i criteri di aggiudicazione dei concorsi pubblici, quelle aziende che impiegano apprendisti, giovani e donne, che rispettano la parità salariale e che seguono le regole sulla flessibilità del lavoro (lavoro a tempo parziale, ecc.).

  • Aiutare - dal punto di vista organizzativo, bancario, assicurativo e scale - le aziende che decidono di insediarsi nel territorio della Città, in particolare quelle medie-piccole ed innovative e se i loro quadri dirigenti prendono residenza a Lugano.

 

 

 

MOBILITÀ

 

  • Potenziare il trasporto pubblico nelle periferie, per ridurre il trasporto individuale motorizzato, e progettare una rete di trasporto metropolitano che permetta di raggiungere velocemente ogni zona della Città.

  • Incentivare l’uso del trasporto pubblico attraverso tariffe attrattive.

  • Posare pensiline confortevoli, anche in periferia, per gli utenti dei mezzi pubblici della regione.

  • Potenziare l’offerta dei posteggi Park & Ride all’entrata della Città.

  • Promuovere la mobilità lenta e potenziare la rete ciclabile comunale.

  • Pedonalizzare il lungolago la domenica per tutto l’anno, con l’idea di promuovere l’insediamento di un mercato cittadino domenicale attrattivo e di qualità.

  • Realizzare il progetto TRAM trovando sinergie con le strutture esistenti, segnatamente con le Ferrovie Luganesi (FLP), al ne di ridurre il traf co in entrata e in uscita da Lugano.

  • Rilanciare l’Aeroporto attraverso soluzioni di partenariato pubblico - privato.

  • Promuovere una gestione della mobilità a livello aziendale (mobility manager).

  • Studiare, insieme agli abitanti e ai commercianti del centro, un sistema più efficace per ridurre al minimo la presenza di autoveicoli e furgoni nelle zone pedonalizzate.

  • Prestare maggiore attenzione alla manutenzione delle strade - anche in periferia - e garantire la sicurezza a tutti gli utenti della strada.

 

 

TURISMO - MOVIDA E SPORT

 

  • Proporre un’offerta turistica e culturale coordinata di qualità, affinché i visitatori trascorrano più giorni nella nostra Città.

  • Promuovere e sostenere l’immagine di Lugano, Città ospitale in grado di offrire un’ottima qualità di vita.

  • Realizzare il Polo congressuale al Campo Marzio (con partner privati) con annessa struttura alberghiera.

  • Realizzare il Polo sportivo attraverso soluzioni di partenariato pubblico - privato, coinvolgendo da subito i Comuni dell’agglomerato ed il Cantone.

  • Nella realizzazione del Polo sportivo priorità al Palazzetto dello Sport.

  • Organizzare e favorire eventi e manifestazioni non solo in Centro, ma anche nei vari quartieri della Città.

  • Proporre eventi e manifestazioni per le diverse generazioni, nei vari periodi dell’anno.

  • Realizzare un Ostello per giovani che soggiornano a Lugano per attività sportive o artistiche.

  • Favorire eventi sportivi di carattere nazionale ed internazionale che possano attirare l’attenzione su Lugano, con particolare attenzione alla sostenibilità.

  • Incrementare gli spazi a disposizione dei cittadini per svolgere regolarmente attività sportive.

  • Acquistare terreni pubblici per attività sportive e di svago al Piano della Stampa.

  • Realizzare aree di svago e sportive a nord di Lugano (Piano della Stampa e Villa Luganese).

 

 

 

 

TERRITORIO E AMBIENTE

 

  • Promuovere la qualità urbanistica nell’ambito della pianificazione del territorio.

  • Preservare l’ambiente e l’architettura cittadina per esaltare le caratteristiche territoriali.

  • Promuovere “quartieri sostenibili”, caratterizzati da esigenze di mobilità ridotte, maggiore integrazione tra giovani e famiglie, facilitazioni per anziani in termini di cure di prossimità, negozi accessibili, commerci di prossimità e soluzioni energetiche d’avanguardia.

  • Incentivare, attraverso misure piani catorie, la costruzione di abitazioni per le famiglie che lavorano fuori Cantone ma che, grazie all’imminente apertura di Alptransit, avranno la possibilità di rientrare giornalmente a Lugano.

  • Salvaguardare il paesaggio e la natura e porre un freno al consumo indiscriminato del territorio.

  • Prevenire i pericoli naturali nelle zone periferiche della Città, vigilando (al momento della concessione dell’abitabilità) af nché gli interventi edilizi alle nuove o esistenti costruzioni non mettano in pericolo la popolazione.

  • Accelerare il processo di adeguamento delle strutture pubbliche, affinché i portatori di handicap possano accedere alle stesse senza particolari dif coltà.

  • Promuovere il riciclaggio e ridurre i rifiuti potenziando gli Ecocentro ed introducendo sistemi capillari di raccolta differenziata.

  • Mantenere attive ed ef cienti le strutture esistenti (parchi giochi, sentieri, ecc.) nei nuovi quartieri.

  • Migliorare il rapporto tra il Comune e le associazioni.

  • Rinforzare il rapporto tra i Cittadini e il Comune, soprattutto in periferia dove tale rapporto è mutato e riprendere quello che veniva fatto prima dell’aggregazione (riorganizzare Polizia locale, uf cio tecnico, controllo abitanti).

  • Risolvere la questione del centro autogestito (trovando una soluzione alternativa) e destinare l’ex Macello alla Città per attività per tutta la popolazione.

  • Procedere con la progettazione del futuro Parco Urbano pubblico Viarno.

  • Realizzare, nelle varie zone della Città, Dog Park o strutture analoghe per le esigenze dei nostri “amici a quattro zampe”.

 

 

ALLOGGI A PIGIONE MODERATA

 

  • Proporre uno studio urbanistico per la realizzazione di un quartiere con alloggi a pigione moderata nella zona delle case del ’48.

  • In caso di vendita di beni comunali, destinare l’intero ricavato a favore degli investimenti negli alloggi sociali.

 

 

ENERGIA

 

  • Dotarsi di un Piano Energetico Comunale, in collaborazione con AIL SA, in grado di favorire l’utilizzo di fonti rinnovabili e promuovere una maggiore ef cienza energetica.

  • Ottenere per Lugano il riconoscimento di “Città dell’energia”.

  • Favorire l’uso dei veicoli elettrici (biciclette e automobili) incentivando la posa dei necessari allacciamenti nelle nuove costruzioni.

 

 

SICUREZZA

 

  • Aumentare il numero degli agenti di quartiere.

  • Sviluppare le collaborazioni con le forze dell’ordine dei Comuni con nanti.

 

 

PIAZZA FINANZIARIA

 

  • Rafforzare l’identità svizzero - italiana del nostro sistema bancario.

  • Ridare competitività ed attrattività alla piazza nanziaria, creando le premesse per rinnovare il modello di business delle banche.

  • Ricercare attivamente il coinvolgimento delle banche nella crescita dell’economia reale locale.

  • Creare condizioni quadro e facilitare il tessuto operativo per le start up.

 

 

FINANZE PUBBLICHE

 

  • Non aumentare il moltiplicatore.

  • Presentare i preventivi ed i consuntivi secondo i termini di legge.

  • Risanare le nanze pubbliche senza creare pregiudizio al personale.

 

 

 

CULTURA

 

  • Favorire un’offerta culturale ampia (teatro, musica, balletto, arte) e di qualità.

  • Sostenere l’Orchestra della Svizzera Italiana cercando insieme al Cantone, alla RSI e agli Amici dell’OSI di rinnovare la convenzione con la SSR e di coinvolgere altri Enti pubblici.

  • Incentivare il lavoro di sponsoring e di aiuto nanziario.

  • Attrarre i collezionisti ed i mecenati con incentivi fiscali (da concordare con il Cantone).

  • Sviluppare nuovi progetti con il Cantone per lo sviluppo del Polo universitario.

  • Dotare il LAC di un ristorante di qualità per i visitatori della struttura.

  • Valutare l’utilizzo del Palazzo dei Congressi dopo l’apertura del Polo congressuale (ad esempio da destinare per attività dell’USI).

 

 

COLLABORAZIONE CITTÀ – COMUNI DELLA CINTURA

E COLLABORAZIONE PUBBLICO – PRIVATI

 

  • Incentivare i rapporti con i Comuni vicini coinvolgendoli da subito nella realizzazione e nella partecipazione delle grandi opere (polo congressuale al Campo Marzio; polo sportivo e eristico a Cornaredo).

  • Stabilire degli accordi chiari e verificabili con i privati interessati a collaborare nelle grandi opere previste al Campo Marzio e a Cornaredo.

  • Coinvolgere nell’azionariato di AIL SA i Comuni della cintura per rafforzare la posizione dell’azienda sul mercato energetico cantonale.